n. 1/2020 – Covid-19: l’impatto su politica e policy

La grande pandemia avrà effetti sul contesto d’impresa che vanno ben oltre il breve periodo. Capire in anticipo quali cambiamenti permettono all’impresa di adattare in tempo strategie e comportamenti, inseguendo il vantaggio competitivo e minimizzando i rischi.

Dal nostro osservatorio vediamo due grandi fronti di cambiamento: la politica e le policy. Ciascuno di questi presenta sfide che riguardano il rapporto tra politica, istituzioni, opinione pubblica e business. Vogliamo cercare di identificare questi trend, supportando l’analisi con dati di fonti autorevoli.

Concludiamo il nostro report identificando alcune raccomandazioni per i business leader. Il cambio di paradigma richiede infatti decisioni forti delle aziende e dei settori industriali, sia nella market strategy che nella strategia dedicata al «pre-mercato».

covid-19-cover

Scarica il PDF

n. 1/2019 – Digital lobbying: una metodologia

di Paolo Zanetto | Partner | Cattaneo Zanetto & Co.

Una campagna di lobbying è essenzialmente una campagna di marketing. Esiste un target (i decisori istituzionali), una segmentazione, un posizionamento. Gli strumenti del marketing evolvono ma la metodologia – robusta – si riconferma, pur aggiornandosi. Lo stesso vale per le campagne di lobbying: la potenzialità degli strumenti digital dà forza e prospettiva alla metodologia alla base del lobbying, senza per questo cambiarne la radice.

Questa edizione di Management & Lobbying vuole fare lo sforzo di ritornare ai fondamentali per proporre una metodologia mista tra strumenti digitali e tradizionali per un’attività di lobbying di successo. Parafrasando la massima di Clausewitz su politica e guerra: il digital lobbying è la continuazione del lobbying con nuovi mezzi.

Scarica il PDF

n. 1/2018 – Dalla torre alla piazza: il nuovo paradigma delle lobby

di Alberto Cattaneo | Partner | Cattaneo Zanetto & Co.

Interagire con le istituzioni significa, in sostanza, avere a che fare con il potere; e allora capire quali sono i comportamenti tipici di questo potere diventa il primo obiettivo per il lobbista professionale. In estrema sintesi, infatti, il nostro lavoro consiste nel decifrare i comportamenti del potere per fornirgli le informazioni che ne possono modificare orientamenti e decisioni.

René Girard nel suo libro dedicato a Shakespeare – la cui lettura è consigliata per chiunque voglia capire di più sulla natura del potere – critica coloro i quali ritengono sia impossibile ricostruire le intenzioni di poeti e drammaturghi: “uno scrittore di commedie scrive avendo in mente certi effetti comici, e se noi non li comprendiamo non possiamo mettere in scena con efficacia la sua opera.” Allo stesso modo, anche il lobbista deve conoscere come un potente scrive le sue trame e quali sono gli effetti che ha in mente se vuole controbatterlo in modo efficace.

Quale è questa natura del potere? Possiamo pensare al potere come ad un ‘gioco strategico’ dove soggetti più o meno numerosi (politica, burocrazia, operatori economici, sociali e per finire con i media e la magistratura) si incrociano in un numero indefinito di punti di incontro, scontro e focolai di instabilità, ognuno di loro mettendo in campo delle forze per affermare le loro visioni, per imporre le loro decisioni e ottenere il consenso necessario per consolidare il proprio dominio.

Scarica il PDF

n. 2/2016 – Il finanziamento privato alla politica in Italia

Segnaliamo il Policy Paper pubblicato da American Chamber of Commerce in Italy, alla cui elaborazione Cattaneo Zanetto & Co. ha collaborato. Un utile contributo al dibattito.

È arrivato il momento per le aziende che operano in Italia di porsi il tema del finanziamento della politica. Il declino del finanziamento pubblico, la nuova legislazione e la spinta a un’innovazione culturale pongono con forza questo tema, a cui ciascuna azienda dovrà dare una propria risposta. È opportuno per un’azienda finanziare la politica in Italia? E qualora lo sia, qual è il modo migliore di farlo? […]

Scarica il paper di AmCham Italy

n. 1/2016 – Lobbying e business: il Socially Responsible Investing

Il Socially Responsible Investing (o Impact Investing) è una forma di investimento strategico che mira a considerare sia il ritorno economico che il benessere sociale conseguente ad una innovazione normativa. È una forma di pubblicità no-profit (cioè non direttamente a carattere commerciale) volta a creare consenso su tematiche su cui esiste una divergenza di opinione o una necessità di approfondimento culturale dovuto alla novità del tema o alla scarsa conoscenza nell’opinione pubblica.

Scarica il PDF